Marcatori Laser

Sistemi di marcatura laser per etichette durevoli

La marcatura laser è una tecnologia avanzata che consente di intagliare, incidere e scrivere codici a barre o scritte, su superfici molto resistenti come metallo, plastica, legno o vetro che garantisce una lunga durata dell’etichetta e un notevole risparmio di costi grazie all’assenza di inchiostri

Il laser può marcare codici 1D e 2D anche di piccole dimensioni, fino a 0,5 x 0,5 mm, assicurando la massima leggibilità e permanenza al fine di soddisfare i più elevati requisiti di tracciabilità, resistenza e design. 

Proprio per queste peculiarità, l’applicazione dei marcatori laser interessa diversi ambiti dove è richiesta un’identificazione del prodott duratura nel tempo,, come la produzione industriale, automotive, meccanica e metalmeccanica.

Il team Finlogic della sede di Bergamo vanta una grande esperienza nel settore della marcatura laser e oggi siamo in grado di fornire due marcatori, uno per produrre etichette su materiali durevoli plastici e 3M, l’altro per card e metalli.

Come funziona la marcatura laser di un prodotto

I marcatori laser sono utilizzati per incidere un'ampia gamma di materiali, tra cui metallo, legno, plastica, resina e pellicola.
Il fascio di luce prodotto dal laser, pilotato con specchi mobili o con una testa plotter, si focalizza sulla superficie da lavorare modificandola in maniera istantanea e assicurando una incisione netta.

A seconda del materiale, le tecniche di marcatura laser possono essere differenti:
 

  • incisione superficiale e sotto superficie, pensate per mantenere intatto l’aspetto estetico;
  • ablazione, ovvero l’asportazione degli strati superiori, come rivestimenti e verniciature, applicati sul materiale di base;
  • ricottura, particolarmente usato per i metalli, procedimento che sfrutta il calore del raggio laser per provocare un processo di ossidazione e la conseguente alterazione del colore sulla superficie localizzata;
  • carbonizzazione, che consiste nello scorrimento del materiale tramite la liberazione del carbonio in esso contenuto;
  • schiumogeno, procedura che permette di operare su fogli di schiuma fino a 3 mm o 1/8”,
  • viraggio di colore, che consente di incidere il materiale e di modificarne la rugosità senza intervenire sulla tolleranza dimensionale del pezzo.

I vantaggi di un marcatore laser per l‘identificazione dei prodotti

L’applicazione del marcatore laser fornisce un'alternativa a tecnologie di etichettatura imprecise e non permanenti, permettendo di incidere in maniera semplice e rapida informazioni su qualsiasi tipo di superficie.

L’assenza di materiali consumabili nel processo (come inchiostri, maschere, solventi e acidi), migliora non solo il risultato, ma incide anche sulla riduzione dei costi di manutenzione.

Il laser crea un cambiamento del colore del materiale irreversibile, dando luogo a un marchio visibile e praticamente indistruttibile.

Con questa modalità di identificazione, codici a barre o scritte sono resistenti alle temperature, all’abrasione, alle sostanze chimiche e alle condizioni atmosferiche avverse, assicurando la massima protezione contro la contraffazione e le frodi.

 

I prodotti di Finlogic a disposizione per la marcatura laser

Tra le soluzioni disponibili nel nostro catalogo vi sono alcune proposte altamente tecnologiche come:

  • il software di marcatura LaserPlus, che consente la marcatura di testi, grafici, codici come Data Matrix o codici a barre, numeri di serie, loghi e molto altro;
  • la marcatura con caricamento manuale sino a 70mm di altezza, con cui è possibile aprire il carter di protezione della zona laser e posizionare pezzi con altezza massima di 70mm.