Farmaceutico

Etichettatura per farmaci

Nell’ambito farmaceutico e sanitario l’etichetta è un fattore molto importante che determina la sicurezza dei consumatori e dei pazienti. Le informazioni al loro interno sono infatti sottoposte a norme ben precise che ne garantiscono la leggibilità dei dati e l’integrità, ma non solo. Le indicazioni sull’etichettatura dei farmaci sono importantissime in quanto devono comunicare al consumatore la composizione, la posologia ed eventuali controindicazioni nell’assunzione.

 

Materiali dell'etichettatura per farmaci e sanitari

La norma indica che i materiali adottati per la produzione di queste etichette debbano garantire la sicurezza di chi fruisce del prodotto e dimostrare l’efficienza dell’applicazione sulla confezione.

Una volta compreso questo, i fattori che incidono sulla realizzazione dell’etichetta sono il materiale di cui è fatta la confezione (vetro, plastica, cartoncino verniciato ecc.), il trattamento che la superficie potrebbe subire, la forma e la dimensione dell’area su cui verrà applicata l’etichetta.

Finlogic produce etichette per farmaci seguendo le normative vigenti, in tre diverse tipologie:

  • etichette e cartellini di illustrazione del prodotto;
  • codici identificativi e codici a barre;
  • etichette in triplex con pre-taglio.

Queste ultime hanno un doppio strato che permette di avere un’etichetta sopra l’altra. I materiali con cui vengono realizzate sono: vellum, patinata coated e PP bianco lucido.

 

Resistenza delle etichette nel settore farmaceutico

Prodotti come fiale, siringhe e provette per analisi, hanno bisogno di un adesivo e una dimensione che garantisca una resistenza nel tempo.

Inoltre, un fattore determinante per la scelta del materiale è sicuramente la capacità di resistere ad ambienti umidi e freddi. Si pensi infatti a quei farmaci che devono essere conservati all’interno di frigoriferi.

Queste etichette però, non devono solo resistere alle temperature rigide, ma anche nei casi in cui la superficie è umida, a causa della permanenza di farmaci o altri prodotti sanitari, all’interno di freezer già prima dell’etichettatura.

 

Resistenza delle etichette nel settore farmaceutico

Prodotti come fiale, siringhe e provette per analisi, hanno bisogno di un adesivo e una dimensione che garantisca una resistenza nel tempo.

Inoltre, un fattore determinante per la scelta del materiale è sicuramente la capacità di resistere ad ambienti umidi e freddi. Si pensi infatti a quei farmaci che devono essere conservati all’interno di frigoriferi.

Queste etichette però, non devono solo resistere alle temperature rigide, ma anche nei casi in cui la superficie è umida, a causa della permanenza di farmaci o altri prodotti sanitari, all’interno di freezer già prima dell’etichettatura.