Florovivaismo

Soluzioni per il settore vivaistico

Il settore florovivaistico richiede l’utilizzo di etichette e cartellini di materiali speciali specifici, al fine di poter essere applicate senza recare danno o disturbo alla grande varietà di piante verdi, piante da fiore o da frutta, da interno o da esterno, piuttosto che alla grande quantità di sementi che vengono trattati in questo settore merceologico.

Nel 2020, è stato introdotto dall’UE il Passaporto delle piante, uno strumento utile per la tracciabilità e identificazione dei vegetali, obbligatorio per gli operatori e le attività del settore fitosanitario. Finlogic dispone di tutte le soluzioni di stampa adatte per la corretta realizzazione del Passaporto delle Piante.

I materiali utilizzati per la produzione di etichette adesive e cartellini identificativi sono solitamente materiali plastici resistenti agli agenti atmosferici, acqua, umidità e condensa, poiché piante e fiori sono periodicamente esposti all’irrigazione, all’esposizione all’aria aperta e quindi raggi UV e intemperie, o comunque nelle serre.

I materiali più utilizzati sono:

  1. polipropilene con adesivo rinforzato (es. S2045);
  2. PRIMAX PLUS (materiale plastico con buona adesione);
  3. altri materiali plastici in base all’utilizzo.

Per i cartellini, usati principalmente come collarini, si usa solitamente il PEPPART (materiale plastico rigido) per collarini a più piste, mentre per i cartellini a singola pista va bene qualsiasi materiale plastico, come POLYART, PEPPART YUPO FDR.

Completano la gamma di soluzioni per la tracciabilità dei prodotti nel settore vivaistico:

  • la produzione di etichette neutre e stampate;
  • fornitura di nastri ribbon neri e colorati;
  • stampanti barcode a trasferimento termico;
  • stampanti digitali per etichette a colori on demand, per stampare in autonomia direttamente la foto della pianta sull’etichetta passaporto;
  • lettori e terminali barcode per la lettura dei codici 1D e 2D.
SEI UN RIVENDITORE? CALCOLA I PREZZI DELLE ETICHETTE ONLINE